Complesso Monumentale di Santa Chiara

Distanza dal The Fresh: 450 metri

La basilica e il complesso monastico di Santa Chiara furono edificati tra il 1310 e il 1340, su un
complesso termale romano del I secolo d.C. Originariamente costruita in forme gotiche provenzali, venne ampiamente ristrutturata in forme barocche da Domenico Antonio Vaccaro.

Nel 1943 un bombardamento provocò un incendio che distrusse la chiesa quasi interamente. La facciata è preceduta da un pronao a tre arcate originali, di cui quella centrale inquadra il portale di marmi rossi e gialli con lo stemma di Sancia. ll rosone in alto e stato realizzato durante la ricostruzione.

L’interno risulta attualmente formato da un’unica navata rettangolare, disadorna e senza transtti, con dieci cappelle per lato. Il Complesso si snoda all’interno della cittadella lrancescana e comprende il Museo dell’Opera, l’Area Archeologica, il Chiostro Maiolicato e la Sala del Presepe del700.

Il Museo racconta le vicende costruttive e lo sviluppo storico-artistico della cittadella monasticatrancescana. Al suo interno sono esposti reperti diversi provenienti dalla Chiesa, dal Chiostro
e dal Monastero. In particolare, le sale espongono i materiali sopravissuti all’incendio che distrusse
la chiesa nel 1943. Sono inoltre conservate le spoglie di Salvo d’Acquisto in attesa di beatificazione.