Duomo di Napoli

Duomo di NapoliDistanza dal The Fresh: 1,400 metri

La costruzione, voluta da Carlo l d’Angiò,proseguì durante il regno di Carlo ll (1285-1309) e tu completata nel primo ventennio del trecento dal Roberto d’Angiò. La Chiesa, danneggiata da vari eventi sismici, tu spesso restaurata e rimaneggiata e presenta quindi notevoli sovrapposizioni di stili.

La Cattedrale è a tre navate con abside poligonale, con copertura a capriate lignee nella navata centrale e a crociera nelle laterali. Altre portali che accolgono il visitatore sono opera di Antonio Baboccio da Piperno del 1407. ll portale centrale presenta due leoni del 1300 e la lunetta conserva una Madonna con Bambino scolpita da Tino da Camaino. Lungo le pareti della navata centrale vi sono tele di Luca Giordano; nelle Cappelle laterali si trovano pregevoli sepolcri. Ai lati della tribuna vi sono la Cappella Minutolo, con pavimenti a mosaico e affreschi duecenteschi, e la Cappella Tocco, con un affresco di Pietro Cavallini. Sotto l’Altare vi è il Succorpo di San Gennaro.

La Cappella del Tesoro, a pianta centrale, è chiusa da un cancello dorato di Cosimo Fanzago. In questa Cappella si conservano le ampolle con il cranio e il sangue coagulato di San Gennaro che si scioglie due volte all’anno.